Skip to main content

5 errori nelle ispezioni termiche con droni

L’ispezione e la manutenzione regolari dei pannelli e delle apparecchiature nelle centrali solari è molto importante. Poiché i metodi di ispezione tradizionali possono richiedere molto tempo e denaro, i droni termici sono stati recentemente utilizzati frequentemente in questo processo, ma durante le ispezioni con i droni possono essere commessi alcuni errori. Questi errori possono portare a risultati errati e persino a gravi incidenti. Ecco 5 errori commessi durante le ispezioni con i droni termici nelle centrali solari:

1- Mancanza di competenza e formazione: le operazioni di ispezione con droni termici nelle centrali solari sono un’area che richiede competenza e formazione. Le persone che eseguiranno le procedure di ispezione devono avere una formazione ed esperienza sufficienti. In caso contrario, potrebbero verificarsi risultati errati e rapporti errati.

2- Uso improprio: l’uso corretto dei droni termici è molto importante. Durante il processo di ispezione, il drone deve essere fatto volare alla giusta altezza e dalla giusta angolazione. L’uso improprio può portare a misurazioni errate e risultati errati. Dare ai droni l’angolazione sbagliata può degradare la qualità delle immagini catturate dall’aria. In particolare, le superfici riflettenti dei pannelli solari puntano verso la telecamera, causando un’errata interpretazione dei dati.

Le telecamere visive e i sensori termici dei droni dovrebbero essere bilanciati in modo che siano perpendicolari all’inclinazione dei pannelli solari o con un angolo di 90° verso il basso. In questo modo, le immagini acquisite con la giusta angolazione forniranno dati più chiari e precisi.

3- Scegliere il dispositivo sbagliato: le apparecchiature utilizzate negli impianti solari possono avere dimensioni e strutture diverse. È molto importante scegliere il dispositivo giusto, scegliere il dispositivo sbagliato può impedire di ottenere risultati accurati.

4- Segnalazione errata: è molto importante riportare accuratamente i dati ottenuti durante le ispezioni con i droni termici. Il reporting dovrebbe essere fatto in modo professionale e dovrebbero essere presentati risultati accurati. Segnalazioni errate possono portare a risultati errati e decisioni errate.

5- Mancanza di sicurezza: le precauzioni di sicurezza devono essere prese durante le ispezioni con droni termici nelle centrali solari. Poiché esiste il rischio che il drone si schianti o cada, è necessario garantire la sicurezza delle persone intorno.

Al fine di prevenire gli errori di cui sopra, le persone che eseguiranno le procedure di ispezione devono avere un’adeguata formazione ed esperienza, deve essere selezionato il dispositivo giusto, devono essere eseguite le corrette procedure di raccolta e segnalazione dei dati, devono essere prese precauzioni di sicurezza e i dispositivi devono essere mantenuti regolarmente.

Ispezione termica con droni riuscita nelle centrali solari

L’esecuzione di ispezioni solari con la termografia aerea è oggi uno dei metodi più efficaci per le aziende del settore solare. La termografia aerea deve essere eseguita da un esperto di droni qualificato per garantire dati accurati.

I droni sono dotati di telecamere ad alta risoluzione e sensori termici e vengono utilizzati per rilevare problemi con i pannelli solari. I problemi includono fratture, crepe, danni, contaminazione della superficie e altri problemi con i pannelli solari.

Le ispezioni termografiche aeree sono molto più rapide ed efficaci rispetto ai metodi manuali. I droni possono ispezionare i pannelli solari in condizioni difficili e da varie angolazioni.

Un’ispezione termica con drone di successo richiede attrezzature e tecnologia di qualità. Dotare i droni di telecamere e sensori termici ad alta risoluzione è fondamentale per ottenere risultati accurati e precisi.

È anche importante far volare il drone con la giusta angolazione durante l’ispezione. I droni volati con un’angolazione sbagliata possono incontrare le superfici riflettenti dei pannelli solari, che possono causare dati imprecisi. La corretta programmazione dei droni è un altro fattore importante. I droni dovrebbero essere programmati per diverse condizioni meteorologiche e fattori ambientali.

Vantaggi delle ispezioni termiche con droni nelle centrali solari

Le ispezioni termiche con droni monitorano continuamente le prestazioni degli impianti solari, consentendo di rilevare eventuali malfunzionamenti e di effettuare le riparazioni necessarie. Ciò consente agli impianti di funzionare in modo più efficiente e comporta un aumento della produzione di energia.

Le ispezioni termiche dei droni possono identificare le differenze di temperatura nei pannelli solari fornendo immagini di alta qualità. Ciò fornisce alle aziende dati più accurati e le aiuta a prendere le decisioni giuste.

Oltre a un’ispezione con drone riuscita, è necessario il software MapperX per rivedere e analizzare accuratamente le immagini ottenute dall’ispezione. Il software MapperX genera report per gli imprenditori identificando la posizione e l’entità dei guasti rilevati.

I report aiutano a ridurre i costi di manutenzione, velocizzare le riparazioni e aumentare l’efficienza produttiva. Grazie a MapperX, gli imprenditori possono monitorare continuamente le prestazioni delle proprie centrali elettriche e intervenire rilevando in anticipo potenziali guasti. Visita il sito web per saperne di più su “Quante volte Solar Power Plants</ a> dovrebbe essere ispezionato dai droni”