Skip to main content

Drone termico DJI Mavic 3 T

L’ispezione dei pannelli con il drone termico DJI Mavic 3 T consente di rimanere informati sulle prestazioni dell’impianto fotovoltaico. Fornisce informazioni sul consumo e sulla produzione di energia, nonché su eventuali danni al sistema solare. Lo studio degli impianti solari è importante perché senza monitoraggio è impossibile stabilire se i pannelli solari funzionano a pieno regime.

Sebbene il monitoraggio del sistema sia considerato un requisito minimo, il rilevamento e l’identificazione dei guasti ai pannelli nei grandi impianti solari può essere un processo complesso. I sistemi di tracciamento aiutano a rilevare le aree a basso rendimento, ma è necessario utilizzare dispositivi avanzati come il drone termico DJI MAvic 3 T, perché occorre più tempo per individuare il pannello specifico che sta danneggiando la produzione del campo.

L’uso di droni con intelligenza artificiale per velocizzare l’audit dei Pv solari

Rispetto alle ispezioni solari tradizionali, l’uso dei droni si è rivelato più efficace ed efficiente grazie alla loro velocità e precisione nel condurre ispezioni aeree dell’energia solare su larga scala. In definitiva, i droni possono contribuire a mantenere lo stato di salute degli impianti solari risparmiando molto più tempo e fatica rispetto ad altre opzioni di manutenzione.

Monitoraggio degli impianti fotovoltaici con l’aiuto dei droni a intelligenza artificiale

Ogni impianto fotovoltaico necessita di una manutenzione regolare. Senza un’adeguata manutenzione, riparazioni e pulizie tempestive, è molto probabile che si verifichi una graduale perdita di efficienza del fotovoltaico in una fase iniziale. L’uso di droni per controllare gli impianti fotovoltaici alla ricerca di eventuali danni e anomalie è ormai un’opzione ampiamente diffusa. A volte viene utilizzato anche nelle prime fasi dell’installazione dei pannelli solari. Con l’ispezione tramite drone, i tecnici non hanno più bisogno di andare a controllare ogni singolo pannello con un dispositivo portatile. Per accedere al sistema di ispezione dei pannelli solari, il drone termico, fondamentalmente superiore, può richiedere la tecnologia del DJI Mavic 3.

Come viene eseguito l’esame termografico nei siti con droni e GES?

I droni sono dispositivi altamente tecnologici che possono aiutare a rilevare le anomalie termiche negli impianti solari a una velocità inimmaginabile. I droni dotati di intelligenza artificiale sorvolano in genere gli impianti solari e le centrali elettriche a diversi metri di altezza e sono configurati per registrare una vista a volo d’uccello dell’intero sistema.

Le differenze di temperatura rilevate dai droni possono facilmente individuare eventuali anomalie nei moduli solari. Sono le termocamere dei droni a rilevare malfunzionamenti e altre situazioni anomale nel sistema in base alle differenze di temperatura.

Spesso i sistemi vengono visualizzati anche con telecamere a immagine reale. L’ispettore del sistema può seguire il volo e, se necessario, indirizzare il pilota verso i punti critici. La tecnologia dei droni guida i tecnici direttamente al problema e riduce notevolmente il tempo necessario per l’ispezione. In questo modo il team di manutenzione ha un’eccellente panoramica dei problemi solari attuali, in modo da poter mettere immediatamente in atto meccanismi precisi di risoluzione dei problemi per risolverli. Inoltre, le ispezioni con i droni vengono registrate per un’analisi successiva.

Quali errori e danni possono rilevare i droni nei sistemi Pv?

Le anomalie che i droni possono rilevare sono numerose e vanno da problemi facili da risolvere a problemi più complessi. Ecco alcuni esempi:

  • Inquinamento
  • Umidità
  • Danni causati da tempeste o temporali
  • Errore di comunicazione
  • Guasti al modulo
  • Danni da morsi di animali
  • Cablaggio non corretto
  • Crepe (nelle celle solari, nel vetro)
  • Diodi di bypass difettosi

Per ottenere risultati più affidabili, le ispezioni con il drone dovrebbero essere effettuate il più possibile in giornate asciutte e senza nuvole.

Quali sono i vantaggi dell’uso di un drone per studiare gli impianti solari?

Il motivo più importante per cui il settore dell’energia solare è controllato dai droni è la loro velocità ed efficienza. I droni funzionano con un’efficienza ultraveloce per coprire 1 megawatt di energia solare in meno di 10 minuti. Un altro vantaggio dell’uso dei droni per le ispezioni solari è la riduzione dei costi. Assumere i servizi professionali di 1 o 2 piloti di droni per ispezionare un sito solare di grandi dimensioni in un giorno è molto più conveniente che assumere un team di tecnici specializzati per ispezionare manualmente ogni pannello solare, cosa che può richiedere più di una settimana. La manutenzione dei droni, inoltre, di solito non è molto costosa. Infine, l’ispezione con il drone consente di risolvere immediatamente i problemi quando si presentano. I droni sono in grado di ispezionare ogni pannello e di identificare i guasti, in modo da poterli risolvere in modo efficiente e migliorare immediatamente l’efficienza complessiva dei moduli solari.

Grazie al software MapperX che abbiamo sviluppato insieme alle ispezioni con i droni, rileviamo i guasti negli impianti solari in breve tempo e creiamo un rapporto sui guasti tecnici di livello mondiale per gli utenti. È possibile fare clic per ottenere informazioni più dettagliate su Pv Panel Review with Thermal Drone.